Diversità Etnica. Percezioni E Atteggiamenti Dei Preadolescenti Modenesi

River

Diversità Etnica. Percezioni E Atteggiamenti Dei Preadolescenti Modenesi

Questo è un articolo pubblicato sulla rivista “Polis” 2002, edita dall’Istituto Cattaneo di Bologna ed edita dal Mulino. Partendo dai risultati della ricerca che mostrano come la pre-adolescenza assuma un’importanza significativa nella formazione e stabilizzazione di atteggiamenti nei confronti della diversità etnico-culturale, i risultati di un’indagine condotta su un campione di 431 preadolescenti di due scuole medie inferiori sono descritto. stato della città di Modena. In generale, i preadolescenti del campione mostrano nella loro percezione della diversità di utilizzare criteri che potrebbero essere spiegati dall’importanza assunta, nel periodo preadolescente, dal senso di appartenenza al gruppo. In particolare, c’è una certa sensibilità verso gli stereotipi legati al fenomeno dell’immigrazione extracomunitaria in tutti i suoi aspetti. In questo processo sembrano giocare un ruolo importante le strategie da essi sviluppate per far fronte ai “compiti di sviluppo” che li preparano al futuro ingresso nella vita adulta, in particolare quelle volte all’apertura al contesto sociale e alla differenziazione di genere legata alla pubertà palcoscenico. Questo legame sembra essere confermato anche dall’analisi delle tendenze che suggeriscono una differenziazione nel tipo di orientamento degli atteggiamenti verso la diversità in base al genere. In particolare, c’è una maggiore tendenza dei maschi ad assumere atteggiamenti nei confronti della diversità di orientamento più negativo. In questo processo sembrano giocare un ruolo importante le strategie da essi sviluppate per far fronte ai “compiti di sviluppo” che li preparano al futuro ingresso nella vita adulta, in particolare quelle volte all’apertura al contesto sociale e alla differenziazione di genere legata alla pubertà palcoscenico. Questo legame sembra essere confermato anche dall’analisi delle tendenze che suggeriscono una differenziazione nel tipo di orientamento degli atteggiamenti verso la diversità in base al genere. In particolare, c’è una maggiore tendenza dei maschi ad assumere atteggiamenti nei confronti della diversità di orientamento più negativo. In questo processo sembrano giocare un ruolo importante le strategie da essi sviluppate per far fronte ai “compiti di sviluppo” che li preparano al futuro ingresso nella vita adulta, in particolare quelle volte all’apertura al contesto sociale e alla differenziazione di genere legata alla pubertà palcoscenico. Questo legame sembra essere confermato anche dall’analisi delle tendenze che suggeriscono una differenziazione nel tipo di orientamento degli atteggiamenti verso la diversità in base al genere. In particolare, c’è una maggiore tendenza dei maschi ad assumere atteggiamenti nei confronti della diversità di orientamento più negativo. in particolare quelli volti all’apertura al contesto sociale e alla differenziazione di genere legati alla fase puberale. Questo legame sembra essere confermato anche dall’analisi delle tendenze che suggeriscono una differenziazione nel tipo di orientamento degli atteggiamenti verso la diversità in base al genere. In particolare, c’è una maggiore tendenza dei maschi ad assumere atteggiamenti nei confronti della diversità di orientamento più negativo. in particolare quelli volti all’apertura al contesto sociale e alla differenziazione di genere legati alla fase puberale. Questo legame sembra essere confermato anche dall’analisi delle tendenze che suggeriscono una differenziazione nel tipo di orientamento degli atteggiamenti verso la diversità in base al genere. In particolare, c’è una maggiore tendenza dei maschi ad assumere atteggiamenti nei confronti della diversità di orientamento più negativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.